Le migliori barrette proteiche – classifica 2021

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on pocket

Tabella dei Contenuti

Abbiamo visto qui quali sono le migliori barrette energetiche per sportivi. Oggi vediamo invece quali sono le migliori barrette proteiche.

Cosa sono le barrette proteiche

Con il termine barretta proteica si intendono quelle barrette che contengono una buona percentuale di proteine al suo interno.

Generalmente questa quota può variare notevolmente andando dal 20-25% fino addirittura al 50%, dove metà delle calorie fornite derivano appunto dalle proteine.

Nonostante la buona quota proteica, infatti rispetto a le barrette energetiche possono contenerne anche dieci volte tanto, spesso il nutriente più rappresentato sono comunque i carboidrati.

Questo aspetto è da tenere in considerazione per capire a chi si adattano e quando devono essere assunte le barrette proteiche.

Sono barrette caratterizzate da una pezzatura piuttosto elevata (50-60 gr) contro i 20-40 gr delle barrette energetiche.

Prima di vedere quali sono le migliori barrette proteiche sul mercato, vediamo a chi sono utili e quando assumerle.

Per chi sono utili

Lo scopo della barretta proteica è quello di facilitare il raggiungimento della quota proteica giornaliera. Possiamo considerarlo perciò un integratore per sportivi a tutti gli effetti.

Con il termine sportivi non sto indicando però solamente chi va in palestra e vuole mettere massa. Come sai, quando pratichi attività, indipendentemente dal tipo di sport, aumenti il turnover proteico. Questo implica un aumentato fabbisogno proteico.

Sulla giusta quantità di proteine da assumere e quando farlo trovi tanti post nella sezione dedicata a questo nutriente a questo link.

composizione barrette proteiche
composizione barrette proteiche

La composizione

Nelle barrette proteiche generalmente il primo ingrediente (scopri come interpretare l’elenco degli ingredienti qui) sono proteine.

Tuttavia puoi trovare barrette dove il primo ingrediente e quindi quello maggiormente contenuto sono zuccheri.

Le proteine inserite sono tutt’al più proteine del latte. Si trovano spesso però dei blend proteici con proteine derivate del latte e proteine vegetali.

Fra quest’ultime se fino a poco tempo fa le più diffuse erano indiscutibilmente quelle di soia, sempre più spesso si trovano quelle derivate dal pisello o blend riso e pisello.

Questo perchè quest’ultimi hanno un profilo aminoacidico complementare andando così ad aumentare il valore biologico della proteina.

I restanti ingredienti sono solitamente una copertura al cioccolato o altri gusti, dolcificanti, emulsionanti, umettanti ecc.

Quando assumere le barrette proteiche

Come accennato sopra, oltre a contenere proteine, la maggior parte delle volte il nutriente maggiormente rappresentato sono i carboidrati. Questo fa si che la barrette proteica può essere utilizzata anche come alimento energetico.

A differenza però delle barrette energetiche analizzate la volta scorsa non possono essere prese durante lo svolgimento dell’attività, in particolare quelle endurance.

La loro quota proteica le rende infatti meno digeribili di una barretta a base di frutta o carboidrati a rapido assorbimento molto più adatti per sorreggere lo sforzo.

Le barrette proteiche rappresentano perciò lo spuntino ideale prima o dopo l’esercizio ma non durante.

barrette proteiche pre work out
barrette proteiche pre work out

Pre work-out

Nel pre work-out come un qualsiasi altro spuntino, vanno consumate almeno due ore prima, accompagnate sempre da abbondante acqua e magari un frutto fresco.

In questo caso meglio scegliere barrette con valori proteici un po’ più alti e meno zuccheri.

Post work-out

Finito l’allenamento invece è possibile assumere barrette proteiche con una quantità maggiore di carboidrati e zuccheri semplici.

Ti ricordo infatti, e ne abbiamo parlato anche qui, che dove l’attività fisica per recuperare più velocemente è opportuno assumere un mix di proteine e carboidrati semplici. Anche in questo caso, molto importante assumerle accompagnate da abbondante acqua.

Resta sempre valida la regola che il loro consumo dev’essere fatto all’interno di una dieta varia ed equilibrata.

Barrette proteiche come sostituto del pasto

Come per le barrette energetiche, anche quelle proteiche NON possono essere considerate un sostituto del pasto.

Pur essendo di grande pezzatura forniscono in media dalle 200 alle 300 chilocalorie o poco più. Il pasto invece deve fornire 35-40% delle calorie totali se consideriamo il pranzo e 25-35% considerando la cena.

Ipotizziamo che vogliamo sostituire la cena e questa rappresenta solo 25% delle calorie giornaliere; facendo una semplice proporzione inversa otteniamo che la nostra dieta è di 300*4=1200 kcal.

Troppo poche per chiunque!!!

E se ne mangio due?

Fondamentale: la dieta oltre una questione di quantità è anche una questione di qualità.

Per quanto ti sforzi a scegliere le barrette migliori, sono prodotti che contengono sempre molti ingredienti artificiali e sono prive di altri, come ad esempio le fibre.

Per questi motivi le barrette proteiche non sostituiscono mai un pasto completo.

Come sono state scelte le migliori barrette proteiche

La scelta delle migliori barrette proteiche è una scelta prettamente a livello nutrizionale trascurando quella del gusto che risulta essere anche molto soggettiva. I criteri presi in considerazione sono:

  • ingredienti semplici
  • assenza di edulcoranti
  • assenza di additivi vari

Delle tante esaminate solamente poche rispettano questi requisiti in quanto alla maggior parte delle barrette proteiche vengono aggiunti edulcoranti per abbassare la quota di zuccheri. Personalmente però tra zucchero ed edulcorante preferisco sempre il primo.

Vediamoallora quali sono secondo chi scrive le migliori barrette proteiche in commercio.

Ethic sport high proteine choco orange

La migliore in commercio. Barretta indicata nel post work-out o anche nel pre exercise se abbinata a un frutto fresco o del cocco essicato

Pro

  • Nessun dolcificante
  • pochi additivi

Contro

  • Nessuno

Gymline vegetal protein bar – gusto caffè

Barretta a base di proteine vegetali adatta si prima che dopo l’attività

Pro

  • Nessun dolcificante
  • blend di proteine che ne aumento il valore biologico
  • Senza glutine

Contro

  • Le proteine vegetali hanno un valore di digeribilità inferiore a quelle animali

gusto cioccolato

Variante al gusto cioccolato

Enervit high protein bar 37% banana

Barretta proteica al gusto banana ottima sia prima che dopo work-out.

Pro

  • nessun dolcificante
  • pochi additivi
  • quota proteica elevata

Contro

  • Nessuno in particolare

Yamamoto EndoPRO bar

Barretta proteica adatta per vegani, ideale dopo l’attività sportiva. Scoprila qui.

Pro

  • Adatta per vegani
  • Senza dolcificanti

Contro

  • Quota elevata di zuccheri semplici che la rende poco adatta al pre work-out
  • le proteine sono solo del pisello senza quelle di riso

Named Sport Proteinbar

Una singola barretta apporta 17 gr di proteine e 17 gr di carboidrati, di cui 15 gr zuccheri semplici. Questo la rende particolarmente indicata nel post workout.

Pro

  • Proteine nutriente più presente
  • nessun edulcorante
  • diversi gusti

Contro

  • contiene conservanti

Barrette proteiche fatte in casa

Infine, voglio lasciarti con una proposta un po’ diversa: perchè non provare a farle in casa?

Ti lascio due link1 e link2 con la ricetta.

NB: non sono mai stato retribuito, sovvenzionato o ripagato ne con soldi ne con prodotti o benefit di qualunque altra natura. I prodotti sopra menzionati per essere testati sono stati da me acquistati e pagati con denaro proprio. Tuttavia con questo sito In qualità di Affiliato Amazon ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

Cesare Rocco

Cesare Rocco

Sportivo da sempre, attento all’alimentazione da quando ho capito che per ottenere il massimo non bastava solo allenarsi. Per me il dietista è il “sarto” dell’alimentazione: la dieta, come un abito, dev’essere cucita su misura. Ora metto a disposizione la mia passione e le mie conoscenze di nutrizionista sportivo a tutti coloro che come me credono agli innumerevoli vantaggi che un corpo forte e ben nutrito ci può dare.
CHI SONO
chi sono

Cesare Rocco

Sportivo da sempre, attento all’alimentazione da quando ho capito che per ottenere il massimo non bastava solo allenarsi.

Per me il dietista è il “sarto” dell’alimentazione: la dieta, come un abito, dev’essere cucita su misura.

Scarica gratuitamente la nostra guida per massimizzare la tua dieta e il tuo allenamento!
Ultimi Articoli
Categorie
0 0 voti
Valutazione Articolo
Iscriviti
Notifica
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
dieta e sport inverso