Bevande sportive

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pocket

Tabella dei Contenuti

Bevande sportive ipotoniche, isotoniche, ipertoniche: caratteristiche diverse per differenti utilizzi.

bevande isotoniche
bevande isotoniche

Bevande sportive isotoniche

Le bevande isotoniche presentano un’osmolarità pari a quella del plasma umano (tra i 280 ed i 330mOsm/kg). Proprio per questa stessa concentrazione del soluto, questo tipo di bevande è la più indicata quando si vuole di reidratare velocemente l’organismo. Ne è un esempio durante un’intensa attività fisica in condizioni di temperature elevate.

La stessa osmolarità dello sport drink e del plasma fa infatti in modo che siano apportati gli elettroliti necessari senza alterare l’equilibrio. Per lo stesso ragionamento sono anche quelle indicate quando c’è bisogno di energia immediata.

Ciò non significa che tutte le bevande isotoniche siano anche energetiche. Lo sono infatti quando al loro interno hanno anche una componente di carboidrati circa dell’8%.

Bevande sportive ipotoniche
Bevande sportive ipotoniche

Bevande sportive ipotoniche

Le bevande ipotoniche hanno un’osmolarità inferiore a quella del plasma, la quantità di soluto al loro interno è inferiore a quella nel plasma umano. Anche gli sport drink ipotonici permettono una veloce reidratazione. C’è però una differenza a cui dobbiamo prestare attenzione: avendo una minor concentrazione, diluiscono anche la concentrazione di sali del plasma.

Questo comporta la diminuzione della sensazione di sete ma anche di impoverire l’apporto di elettroliti necessari. Ciò che invece non fanno le bibite ipotoniche (o che fanno limitatamente) è apportare energia immediata, per il loro basso contenuto di carboidrati.

bevande ipertoniche energy drink
bevande ipertoniche energy drink

Bevande sportive ipertoniche

Le bevande ipertoniche hanno infine una maggior concentrazione di soluto rispetto a quella del plasma. Ricordiamo i vari gel glucidici e tutti quei prodotti volti a dare grande energia (molto enfatizzata dal marketing e dall’etichettatura) nell’immediato pregara o in alcuni momenti topici della competizione, ad esempio la volata.

Questa osmolarità superiore è data dalla presenza di un elevato contenuto di carboidrati, utile per fornire energia ma non per reidratare.

C’è anche una conseguenza derivante dall’assunzione di bibite ipertoniche: per la loro maggior concentrazione rispetto al plasma, tendono a richiamare liquidi all’interno dell’intestino. Ne derivano potenziali conseguenze di disidratazione e diarrea.

In conclusione

Oltre l’ora di sport e in condizioni di caldo intenso sono indicate sicuramente le bevande sportive isotoniche, ma anche quelle ipotoniche. Quando si suda si perdono infatti più liquidi che sali minerali (il sudore è un liquido iposmotico, con una concentrazione di soluti di circa 80-180 mOsm/l ben inferiore ai 280-330 mOsm/l del plasma) e a meno di elevate necessità energetiche non è necessario ricorrere a integratori ipertonici.

Il succo di barbabietola per gli sportivi ha benefici? Qui la risposta.

Alberto Sala

Alberto Sala

CHI SONO
chi sono

Cesare Rocco

Sportivo da sempre, attento all’alimentazione da quando ho capito che per ottenere il massimo non bastava solo allenarsi.

Per me il dietista è il “sarto” dell’alimentazione: la dieta, come un abito, dev’essere cucita su misura.

Scarica gratuitamente la nostra guida per massimizzare la tua dieta e il tuo allenamento!
Ultimi Articoli
Categorie
INSTAGRAM
Cerchi un supporto professionale per i tuoi obiettivi?
0 0 vota
Valutazione Articolo
Iscriviti
Notifica
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti
dieta e sport